Sabato, Novembre 18, 2017
   
Text Size
Sicurezza
Art. 1) COSTITUZIONE QUALE ENTE NON COMMERCIALE E DENOMINAZIONE DELLA APiVL

 

Ai sensi degli articoli 36, 37 e 38 del codice civile è costituita la Associazione Piloti Volo Libero (che nei successivi articoli verrà identificata con la denominazione "APiVL") quale ente dilettantistico, non commerciale in conformità del disposto dell'articolo 111 Tuir, approvato con DPR 917/1986, e dell'art. 4 DPR 633/1972, siccome modificati dal D.L.gs 460/97.

 

Art. 2) SEDE

 

La APiVL ha sede in Omegna (VB) via Fratelli di Dio civico numero 89 (ottantanove). E' facoltà dell'organo direttivo l'apertura e/o la chiusura di even tuali uffici o sedi locali e periferiche su tutto il territorio italiano. L'indirizzo della sede potrà essere variato solo per delibera dell'Assemblea straordinaria.

 

Art.3) FINALITA’

 

La APiVL è un ente non commerciale che raggruppa persone ed associazioni sportive che praticano e/o operano su tutto il territorio nazionale e non. La APiVL è apolitica ed ha come fine la promozione e lo sviluppo del volo li bero, cioè del volo eseguito con apparecchi privi di motore, in tutte le forme possibili. Conseguentemente dovrà promuovere e controllare l'attività divulgativa (con eventuale cessione ai soci ed alle associazioni riconosciute di materiale promozionale, didattico e tecnico), didattico-addestrativa, sportiva. Dovrà promuovere la sicurezza e lo standard delle fasi operative e dei materiali impiegati nel volo libero. Potrà svolgere la propria attività di tutela e promozione anche nei confronti di quelle attività, e dei rispettivi praticanti, che l'Assemblea vorrà individuare come attinenti, similari o interessanti il volo libero. Potrà erogare servizi e consulenze ad altri enti ed associazioni.
Dovrà rappresentare i soci e le Associazioni riconosciute presso ogni orga nismo competente.

 

Art.4) SOCI.

 

Sono soci della APiVL le singole persone e le Associazioni Riconosciute che abbiano iscritto alla APiVL almeno 10 (dieci) loro soci identificabili. Ciascun socio o associazione riconosciuta ha diritto di partecipare attivamente alla vita della APiVL. I soci che hanno conseguito un attestato di Volo da di porto o sportivo italiano o un equivalente titolo straniero, possono fregiarsi del titolo di Soci Piloti.
Ai fini della trasparenza della gestione l’archivio dei soci è conservato in copia su un server WEB di tipo “sicuro”. L’accesso ai dati è controllato nel rispetto delle privacy e delle necessità di operare della APiVL nei suoi diversi momenti istituzionali (Assemblee, convocazioni, comunicazioni, ecc.).

 

Art.5) SOCI DELLA APiVL – LE PERSONE ASSOCIATE.

 

Lo status di socio della APiVL decorre dal prmo (1°) gennaio al 31 (trentuno) dicembre di ogni anno. Le iscrizioni sono aperte dal primo (1°) novembre dell'anno precedente. I soci devono versare annualmente alla APiVL una quota stabilita dall’Assemblea su proposta del Consiglio.


Art.6) SOCI DELLA APiVL – LE ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE.


Le associazioni possono trovare forme di coordinamento su base regionale o territoriale. In ordine all'accoglimento delle domande di associazione provvede il Consiglio valutata la rispondenza alle caratteristiche di seguito descritte. Lo status di Associazione Riconosciuta decorre dal primo (1) gennaio al 31 (trentuno) dicembre di ogni anno. Le iscrizioni sono aperte dal primo (1°) novembre dell'anno precedente.
Le Associazioni Riconosciute versano una quota pari al numero di soci che iscrivono alla APiVL.


Art.7) SOCI DELLA APiVL – I SOCI ONORARI

 

E' facoltà dell'Assemblea nominare, su proposta del Consiglio ed approvazione del Collegio dei Probiviri, come "Socio Onorario" coloro che si siano distinti per meriti particolari in favore della APiVL. I Soci Onorari godono delle prerogative che l’Assemblea concede a loro.


Art.8) ORGANI DELLA APiVL


a) il Presidente della APiVL
b) l'Assemblea
c) il Consiglio
d) il Collegio amministrativo contabile
e) il Collegio dei Probiviri

 

Art.9) LIBERTA’ DI PARTECIPAZIONE ALL’ELETTORATO ATTIVO E PASSIVO.


Al fine di garantire la libera eleggibilità degli organi amministrativi, l'elezione degli Organi della APiVL non può essere in alcun modo vincolata o limitata ed è informata a criteri di massima libertà di partecipazione all'elettorato attivo e passivo.

 

Art.10) IL PRESIDENTE


Il Presidente della APiVL è eletto dall'Assemblea, dura in carica per lo stesso periodo del Consiglio e può essere  rieletto. Il Presidente ha la legale rappresentanza della APiVL nei confronti di terzi ed in giudizio, con facoltà di transigere e conciliare anche in materia di imposte e tasse; di rilasciare quietanza liberatoria anche ad enti pubblici; di nominare avvocati, procuratori, periti e di provvedere a quant'altro occorra per l'esecuzione delle deliberazioni
del Consiglio. Nelle votazioni di Consiglio, in caso di parità, il voto del Presidente varrà doppio. Il Vicepresidente può sostituire il Presidente negli incarichi previsti dallo Statuto, in caso di assenza, di dimissioni o di altri impedimenti di questo.


Art.11) L’ASSEMBLEA

 

Sezione 11.01 Componenti dell'Assemblea.

 

L'assemblea è l'organo sovrano della APiVL ed è composta dai singoli membri componenti il Consiglio e dai  Rappresentanti dei piloti.

 

Sezione 11.02 Compiti dell'Assemblea.

 

All'Assemblea sono attribuiti i seguenti compiti:

- eleggere il Presidente della APiVL ed eleggere i membri del Consiglio;
- decidere gli orientamenti delle politiche della APiVL;
- ratificare la nomina dei rappresentanti ufficiali della APiVL in seno agli organismi nazionali e/o internazionali ove ne sia richiesta la presenza;
- ratificare la scelta della sede della APiVL;
- approvare il rendiconto economico e finanziario annuale; fissare le quote associative sentito il parere del Consiglio;
- sancire lo scioglimento della APiVL con maggioranza dei 3/4 (tre quarti) degli aventi diritto al voto;
- deliberare circa le variazioni statutarie
- approvare le norme del regolamento operativo della APiVL.

 

Sezione 11.03 Convocazione assemblea.

 

L'Assemblea è convocata almeno una volta all'anno dal Consiglio.
L'Assemblea è altresì convocata qualora la maggioranza dei delegati rappresentanti partecipanti all’ultima sua riunione ne faccia richiesta al Presidente. La convocazione dell'assemblea, ordinaria o straordinaria, è fatta
mediante lettera contenente l'indicazione del luogo, del giorno e dell'ora della riunione sia di prima che di seconda convocazione e l'elenco delle ma terie all'o.d.g. e deve essere spedita almeno 15 (quindici ) giorni prima dell'adunanza a tutte le Associazioni Riconosciute ed ai Consiglieri. Della convocazione potrà essere data comunicazione anche con pubblicazione sul sito WEB e sul Notiziario della APiVL quando venga realizzato.

 

Sezione 11.04 Maggioranze assembleari.
 

Ogni rappresentante può portare deleghe di un minimo di 10 (dieci ) piloti ad un massimo di 99 (novanta nove) (più la propria personale). L'Assemblea è regolarmente costituita ed è atta a deliberare in prima convocazione qualora siano presenti i rappresentanti di almeno la metà più uno dei suoi soci. In seconda convocazione l'Assemblea è regolarmente costituita e le sue deli berazioni sono valide qualunque sia il numero degli intervenuti e
rappresen tati.
La rappresentatività per delega dei partecipanti è determinata con il conteggio delle deleghe pervenute, effettuato alle ore 00 (zero zero) del giorno di prima convocazione. Sia in prima che in seconda convocazione l'assemblea delibera con la maggioranza dei presenti conteggiando per ciascuno le deleghe di voto.
Per deliberare lo scioglimento della APiVL e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno 3/4 (tre quarti) dei suoi soci espresso per il tramite dei rappresentanti delegati.

 

Sezione 11.05 I rappresentanti dei soci

 

I soci possono delegare il loro voto ad un solo rappresentante, in forma esplicita sulla scheda di adesione o in forma implicita dichiarando l’appartenenza ad una Associazione Riconosciuta.
Il rappresentante dell’Associazione Riconosciuta è il suo Presidente, o il socio da egli delegato in forma scritta di volta in volta, a rappresentare l’Associazione Riconosciuta in Assemblea.

 

Sezione 11.06

 

I membri del Consiglio presenti in assemblea hanno diritto a votare e possono ricevere deleghe al pari degli altri rappresentanti.
Non sono consentiti trasferimenti di deleghe da rappresentanti ad altri rappresentanti.
E’ ammesso il voto per corrispondenza dei singoli soci nei casi
previsti dal Codice Civile.

 

Sezione 11.07

 

Il Presidente dell'Assemblea è il Presidente della APiVL o un suo delegato.

 

Art.12) IL CONSIGLIO DIRETTIVO

 

Sezione 12.01

 

La APiVL è amministrata da un Consiglio Direttivo, definito di seguito il Con siglio, composto da un minimo di 4 (quattro) membri ad un massimo di 14 (quattordici ) membri sempre in numero pari, compreso il Presidente, così
articolato: un Presidente, un Segretario,Consiglieri in numero variabile
da 2 (due) a 12 (dodici ).
I membri di Consiglio compresi Presidente e Segretario devono preferibilmente essere per metà piloti di Parapendio e per l’altra metà piloti di Deltaplano praticanti, indipendentemente dal numero di piloti di parapendio /deltaplano
soci della APiVL. La carica di Vicepresidente è ricoperta da uno dei consiglieri su nomina del Consiglio. Al Vice Presidente ed alSegretario possono essere delegati dal Presidente i poteri di firma per atti ordinari.

 

Sezione 12.02

 

Il Consiglio deve essere composto esclusivamente da Soci .

 

Sezione 12.03

 

Il Consiglio Direttivo assicura la gestione continuativa della APiVL e risponde del proprio operato all'Assemblea. Funziona collegialmente e si riunisce su convocazione del Presidente della APiVL o su richiesta di almeno 3 dei suoi componenti. I Consiglieri rimangono in carica 2 (due) anni. Ogni anno viene eletto il 50% (cinquanta per cento) dei consiglieri secondo le modalità indicate dal regolamento operativo. I Consiglieri possono essere rieletti.

 

Sezione 12.04 Funzioni del Consiglio

 

Il Consiglio attua le politiche dell'Assemblea e assicura la direzione delle attivitàdella APiVL.

Al Consiglio spetta altresì:
- proporre i nominativi dei rappresentanti ufficiali della APiVL in seno agli organi nazionali e/o internazionali;
- ricercare la sede idonea per la APiVL;
- proporre i nominativi delle commissioni tecniche;
- convocare l'Assemblea;
- verificare l'operato del Comitato di Redazione e del Direttore del notiziario;
- assicurare la corretta gestione amministrativa della APiVL;
- nominare un Tesoriere a cui affidare la gestione e la cura del patrimonio, finanziario e non, della APiVL;
- nominare il Direttore Responsabile del Notiziario ;
- instaurare e curare i rapporti con tutti gli enti di competenza per quanto riguarda il Volo Libero;
- garantire, tramite finanziamento e autonoma gestione operativa delle com missioni, la gestione tecnica della APiVL nell'ambito di: formazione ,didattica e scuole, associazioni, sicurezza, gare, rapporti con la stampa nazionale
ed estera, materiali ed equipaggiamento, rapporti con aziende, rapporti con le Federazioni, ecc.;
- assicurarsi la collaborazione di professionisti nei settori legislativo, finanziario ed in tutti quelli ove ne ritenga necessario l'intervento.

 

Sezione 12.05

 

Il Consiglio è eletto e reintegrato dall'Assemblea.In caso di dimissioni dei Consiglieri solo l'Assemblea può procedere all'elezione dei sostituti.
I Consiglieri, il Consiglio e/o il Presidente decadono dalla propria carica quando l'Assemblea ne voti la sfiducia in base alle maggioranze previste dallo statuto.

 

Sezione 12.06

 

Il Consiglio viene convocato dal Presidente o da almeno 3 (tre) membri dello stesso entro 10 (dieci ) giorni dalle elezioni e ogni qualvolta se ne presenti la necessità. Il Consiglio risulta validamente convocato se presenti almeno
2/3 (due terzi) dei consiglieri tra cui il Presidente o il Vicepresidente. Le decisioni sono prese a maggioranza dei presenti. Tutte le riunioni e votazioni sono verbalizzate a cura del Segretario o di un suo incaricato, sottoscritte
dai Consiglieri presenti e rese pubbliche sul primo numero utile del Notiziario o sulle pagine WEB.

 

Sezione 12.07

 

Il Consiglio decide al suo interno le suddivisioni degli incarichi in base al proprio programma ed alle esigenze della APiVL.
Le sezioni operative del consiglio sono 2 (due): Deltaplano / Parapendio.
I membri del consiglio devono organizzare l’attività delle sezioni con commissioni ed incaricati di operare nei diversi settori: didattica, competizioni, associaizoni, legislazione, ecc.
Possono essere create commissioni di studio e promozionali per altri tipi di attività legati al volo. Gli incaricati a presiedere queste commissioni possono partecipare alle riunioni di consiglio su invito del Presidente senza diritto
di voto.


Art.13) COLLEGIO AMMINISTRATIVO CONTABILE

 

Sezione 14.01

 

Il Collegio Amministrativo Contabile è l'organo di controllo dell'attività amministrativa della APiVL. Al collegio spetta, nelle forme e nei limiti d'uso, il controllo sulla gestione amministrativa e finanziaria della APiVL e ne sorveglia,
mediante verifiche, la regolarità. Il collegio redige relazione all'Assemblea relativamente ai rendiconti economico finanziari predisposti dall'organo di rettivo il cui progetto, a tal fine, deve essere sottoposto almeno 15 (quindici) gg prima della riunione dell'Assemblea convocata per l'esame ela sua ap provazione.

 

Sezione 14.02

 

Il Collegio Amministrativo Contabile è nominato dall'Assemblea. Esso è composto da 3 membri effettivi che durano in carica 4 anni e sono rieleggibili. L'assemblea provvederà a nominare uno o più revisori supplenti, che
interverranno con tutti i poteri del revisore effettivo, ogni qualvolta quest'ultimo fosse impedito o assente. I componenti del Collegio possono assistere alle sedute dell'Assemblea e del Consiglio.

 

Art.14) COLLEGIO DEI PROBIVIRI

 

Sezione 15.01

 

Il Collegio dei Probiviri è l'organo di garanzia statutaria dei diritti e delle diverse istanze dei singoli iscritti e di giurisdizione interne della APiVL.Il Collegio dei Probiviri è composto da 3 elementi eletti dall'Assemblea.

 

Sezione 15.02

 

Il Collegio dei Probiviri ha il compito di verificare la corretta applicazione delle norme e principi di questo Statuto, nonché, la corretta applicazione di norme e regolamenti di cui la APiVL si sia dotata. Inoltre ha il compito di
decidere sui ricorsi o controversie proposte dalle Associazioni Riconosciute su eventuali provvedimenti deliberati dall'Assemblea ed in ogni altra controver sia di carattere morale e materiale che dovesse insorgere tra le Associazio
ni e la APiVL. Il Collegio dura in carica quattro anni. In caso di dimissioni i singoli Probiviri vengono sostituiti dall'Assemblea. I membri del Collegio dei Probiviri sono rieleggibili.

 

Sezione 15.03

 

Il Collegio dei Probiviri dovrà presentare all'Assemblea un rapporto annuale sull'attività svolta.

 

Sezione 15.04

 

I componenti del Collegio dei Probiviri possono partecipare senza diritto di voto alle sedute dell'Assemblea e del Consiglio.


Art.15) IL PATRIMONIO DELLA APiVL.


Il patrimonio della APiVL comprende beni mobili ed immobili, di cui la APi-VL è proprietaria a qualsiasi titolo.

 

Art.16) MANCANZA DI SCOPO LUCRATIVO

 

La APiVL non ha scopi di lucro.

 

Art.17) ENTRATE DELLA APiVL

 

Per l'adempimento dei suoi compiti la APiVL dispone delle seguenti entrate:
a) delle quote associative, calcolate in base al numero dei Soci aderenti di rettamente o tramite le associazioni da essa riconosciute;
b) dei redditi derivanti dal proprio patrimonio e, in particolare, degli eventuali interessi di depositi bancari ed altre rendite di varia natura
c) da eventuali elargizioni di altre associazioni pubbliche o private
d) da cessione di materiali vari ai soci delle associazioni;
e) da elargizioni diverse dalle precedenti quali donazioni, lasciti e liberalità in genere;
f) da proventi derivanti da cessione di spazi pubblicitari anche sul notiziario come disposto dal DPR 917/1986 modificato dall'art. 5 del DLgs 460/97.
La APiVL non può finanziarsi attraverso raccolte pubbliche di fondi. I fondi per la gestione ordinaria sono depositati in conti correnti presso istituti di credito o simili.


Art.18) DIVIETO DI DISTRIBUZIONE DI UTILI – NON RIVALUTABILITA’ E NON RIPETIBILITA’ DEI CONTRIBUTI

 

Alla APiVL è vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione comunque denominati, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'Associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano
imposte dalla legge. I versamenti al fondo di dotazione sono inderogabilmente a fondo perduto. I versamenti non sono, pertanto, né rivalutabili né ripetibili in nessun caso e, quindi, neanche in caso di scioglimento della
APiVL o in caso di recesso o esclusione dalla stessa o in caso di estinzione o scioglimento delle Associazioni Riconosciute potrà farsi luogo al rimborso di quanto versato alla APiVL a titolo di conferimento del fondo di dotazione.
Le quote associative sono intrasmissibili per atto tra vivi.


Art.19) GRATUTITA’ DEL MANDATO DEI COMPONENTI DEGLI ORGANI DELLA APiVL.


I Componenti degli organi della APiVL svolgono gratuitamente il loro lavoro nell'ambito del mandato ad essi conferito. Essi hanno diritto al solo rimborso delle spese documentate sostenute per ragioni dell'ufficio ricoperto, siccome approvate dal Consiglio Direttivo. Analogamente i soci che dovessero svolgere qualche attività in seno alla APiVL non hanno diritto ad alcun compenso, al di fuori del rimborso spese.

 

Art.20) INDETERMINATEZZA DELLA DURATA DELLA APiVL

 

La durata della APiVL è indeterminata.

 

Art.21) NON TEMPORANEITA’ DEL VINCOLO ASSOCIATIVO

 

L'associazione alla APiVL è a tempo indeterminato e non può essere disposta per un periodo temporaneo, fermo restando, in ogni caso il diritto di recesso delle singole Associazioni riconosciute.

 

Art.22) DIRITTO DI VOTO

 

L'affiliazione alla APiVL comporta per l'Associazione Riconosciuta il diritto di voto nell'Assemblea per l'approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti per la nomina degli organi direttivi della APiVL.

 

Art.23) ESERCIZIO FINANZIARIO

 

L'esercizio finanziario va dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno.
La APiVL redige e approva annualmente un rendiconto annuale economico finanziario. Il rendiconto, dopo la redazione e prima dell'approvazione assembleare, rimarrà depositato presso la sede dell'Associazione nei 15
(quindici ) giorni precedenti l'assemblea, convocata per la sua approvazione, a disposizione dei soci. La richiesta di copie sarà soddisfatta dalla APiVL a spese del richiedente.

 

Art.24) SCIOGLIMENTO DELLA APiVL

 

Lo scioglimento della APiVL può essere deliberato solamente dall'Assemblea, convocata per questo unico scopo, a maggioranza di 3/4 (tre quarti) dei componenti.In caso di suo scioglimento, per qualunque causa, il patrimonio della APiVL verrà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'art. 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e salvo diversa destinazione imposta dalla legge.


Art.25) PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

 

I soci e le Associazioni Riconosciute possono essere esclusi dall’APiVL se compiono atti contrari allo statuto vigente e se, nonostante i solleciti, non abbiano onorato i loro impegni di contribuzione. Tale provvedimento è adottato dal Consiglio. L'opposizione scritta e motivata del socio o dell'Associa zione Riconosciuta esclusa, inviata entro trenta giorni, sospende il provvedimento. L'Assemblea delibererà in merito, a maggioranza semplice dei presenti, previo parere del Collegio dei Probiviri.

 

Art.26) RINVIO

 

Per quanto non previsto dal presente statuto si fa riferimento al Codice Civile in materia di associazioni non riconosciute, alle eventuali leggi speciali ed all'articolo 5 del decreto legislativo n. 460 del 4 dicembre 1997.


NORME TRANSITORIE


La prima Assemblea dovrà essere convocata entro un anno dalla data di costituzione della APiVL.
La prima Assemblea sarà elettiva di tutto il Consiglio.
Nella prima Assemblea saranno nominati i collegi dei revisori ed i probiviri.
Fino alla prima Assemblea il Consiglio sarà composto dai nominati in sede di costituzione.

Move
-

Micronews

Top Headline
Nuovi costi assicurazione

    Nell'augurarvi un felice Anno Nuovo, comunichiamo che il costo dell'assicurazione RCT che la nostra associazione ha stipulato con AXA è scesa ad €40,00 Rimangono invariati i massimali ed il premio dell'Assicurazione legale, quella infortuni e...

Read More...

Si è svolta il 3 settembre 2016 l'assemblea ordinaria dei soci: in allegato è reperibile il verbale

Read More...

Anche per il 2016 il costo dell'iscrizione è di  10 euro. Invariati anche i costi assicurativi AXA Vuoi assicurarti con AXA? iscriviti. con noi. Clicca qui

Read More...

Iscrizioni 2016

 ISCRIZIONI 2017

Anche per il 2017 il costo dell'iscrizione è di soli
          10 euro mentre la RCT Monoposto
scende a soli 40 Euro!! 

Calendario eventi

November 2017
S M T W T F S
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Sezioni

Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /v1/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 100
Click per aprire http://www.eumetsat.int
copyright 2017 EUMETSAT
 100 visitatori online